domenica 12 ottobre 2014

SCONVOLGENTE! OGGI POMERIGGIO SONO STATA AGGREDITA E PICCHIATA DAL VETERINARIO DELLA CLINICA VETERINARIA ESTENSE di Francolino (Ferrara). Mi riservo aggiornamenti.

SCONVOLGENTE! OGGI POMERIGGIO, Sabato 11 Ottobre, SONO STATA AGGREDITA E PICCHIATA DAL VETERINARIO MARCO BILETTA, DELLA "CLINICA VETERINARIA ESTENSE" di Francolino (Ferrara). Mi riservo aggiornamenti.
Il nostro cane Brenda è in gravissime condizioni e nessun VETERINARIO, SU SUOLO TERRESTRE, HA IL PERMESSO DI SALVARLA.

LA DITTATURA-MAFIA HA DATO ORDINI DI LASCIARLA MORIRE!
(segue Videoripresa)  MI RISERVO AGGIORNAMENTI.


Da qualche giorno, Brenda, il nostro cane Beagle, stava molto male. Immediatamente, abbiamo cercato di raggiungere un veterinario. Come ho, oramai, spiegato più volte su questo Blog, avendo LA MAFIA alle costole, la famiglia Gandini, i fratelli Gandini, non hanno IL DIRITTO di sopravvivere!


Quale RICATTO e VENDETTA ci vengono NEGATI, sul suolo terrestre, non solo le cose più semplici ma soprattutto i servizi estremamente NECESSARI. NECESSARI PER VIVERE. NECESSARI alla VITA stessa.
Per cui, anche TUTTI I VETERINARI non fanno eccezione! E come tutto il resto della POPOLAZIONE, non solo non DEVONO aiutarci, ma DEVONO FARCI DEL MALE! Questo, in base a precisi ORDINI tassativi di MAFIA!
Ovunque andiamo, TUTTI sono già stati INDUSTRIATI e ogni persona con cui veniamo a contatto per necessità, riceve ORDINI direttamente dal "suggeritore di turno", che spiega al soggetto designato come comportarsi verso di noi.
Dunque, Venerdì mattina, 19 Settembre, molto allarmati, chiamiamo la veterinaria Alessandra Ardizzoni, che ha ambulatorio in Via Argine Ducale a Ferrara e anche la clinica "Airone" a Corlo (Ferrara).
Alessandro, mio fratello, telefona personalmente per chiedere appuntamento. Mentre riferisce alla veterinaria i sintomi gravi di Brenda, inspiegabilmente, la stessa Ardizzoni gli riaggancia la linea! Una molestia su ORDINI di MAFIA! Queste sono molestie ancora semplici, che spesso dobbiamo subìre quando parliamo al telefono con chiunque!
In ogni modo, riusciamo ad avere un appuntamento per Sabato 20 Settembre restando d'accordo con la vet, che si sarebbe organizzata per un prelievo di sangue.
Brenda peggiora, il respiro è faticosissimo, chiediamo alla vet Ardizzoni di anticipare l'appuntamento al Venerdì 19 nel pomeriggio, vista la gravità.
In ambulatorio, la vet Ardizzoni constata una situazione molto grave, parla subito di leucemia, senza avere fatto nessun tipo di analisi, anamnesi, niente di niente. La signora Ardizzoni si giustifica che le analisi non le puo' effettuare per il motivo che intende fare analisi "speciali" inviandole, addirittura, in Germania! Alla sua giustificazione, e vista la gravità, le chiediamo di fare almeno le analisi di base recandoci alla sua Clinica "Airone", sempre nella stessa giornata. La vet Ardizzoni, alla clinica "Airone" dispone di strumenti per effettuare anche le analisi; ricordo inoltre, che se avessimo mantenuto l'appuntamento per il Sabato mattina, come da primi accordi, lei stessa era già d'accordo per effettuare tempestivamente, le analisi del sangue al nostro cane. Comunque, la vet Ardizzoni ribadisce che DEVE inviare le analisi in Germania, e per far questo il corriere non sarebbe partito prima di Lunedì ...
per cui, nonostante LA GRAVITA' del cane, ci fa attendere sino a Lunedì! Quando, da esami comunque semplici da effettuare, avremmo avuto subito alcune risposte o conferme di riferimento. Tutto questo è stato ORDINATO DALLA MAFIA!
Aggiungo, che le analisi del sangue spedite in Germania, costituiscono un motivo stupido e una modalità, propinateci anche da altri veterinari: una giustificazione ORDINATA DALLA MAFIA al solo fine di chiederci cifre più alte per semplici esami del sangue!
Visto che alla Clinica "airone" vengono gestite anche le emergenze, sabato sera ho inviato alcuni sms alla veterinaria per allertarla e abbiamo anche chiamato la clinica, dove abbiamo trovato solamente una segreteria telefonica. La dottoressa Ardizzoni non si è più preoccupata di richiamare. SU ORDINI DI MAFIA!
Dopo questo comportamento, poco professionale, della vet Ardizzoni, mio fratello ed io avevamo già intuito l'intromissione mafiosa e il TIPICO CLICHE' a noi RISERVATO! Non avevamo dubbi: tutta la nostra vita si è svolta nelle grinfie della MAFIA. E oggi ancora! Sino alla nostra prossima uccisione! Occulta!
Premetto, che già in passato il comportamento della dottoressa Ardizzoni si era rivelato poco serio. In una richiesta di visita al nostro cane, a casa nostra, si presentò senza portare con sè la valigetta contenente gli strumenti per la valutazione.
Senza niente! Infatti, ci chiedemmo cosa fosse venuta a fare! Forse, a prendere il Thé? Oppure, pensava di "imporre le mani" come fa uno "sciamano"?! La risposta è sempre la stessa!...
Ancora, circa due anni fa', Brenda presentava sintomi di ulteriore avvelenamento (il quinto). Dopo aver chiesto "aiuto" a quasi tutti i veterinari sulla Terra, e dopo aver subìto ingiurie, offese assolutamente ingiustificate e rifiuti di ogni genere, riguardo all'assistenza del nostro cane, telefono a casa della dottoressa Ardizzoni. Mi risponde una segreteria telefonica, lascio un messaggio urgente dove le chiedo di richiamarci appena possibile. All'epoca, la segreteria di casa Ardizzoni era gestita da una compagnia telefonica, di cui ometto il nome per non fare pubblicità gratuita, che offriva la possibilità, a chi lasciava un messaggio, di ricevere, tramite un sms, la conferma di ASCOLTO e l'orario in cui era stato ascoltato. Ebbene, ho ricevuto la conferma che il mio messaggio era stato ascoltato la mattina dopo che avevo chiesto il suo intervento, intorno alle 8,15. Anche se era trascorso un giorno, a mio parere, sarebbe stato corretto che la vet Ardizzoni avesse richiamato e mi avesse chiesto se avevo risolto oppure se avevo ancora bisogno del suo aiuto! TUTTE queste cose, questi comportamenti VERGOGNOSI E DEPRECABILI sono ORDITI E ORDINATI, a tutta la gente che ci frequenta per vari motivi, dalla MAFIA!  Nessuno si è MAI rifiutato di farci del male: poco, molto o gravissimo!
Così, abbiamo continuato la nostra girandola di veterinari e di cliniche per poter guarire il cane: dopo vari responsi, i sintomi che presenta Brenda sono sempre quelli dell'avvelenamento, dopo averne subiti cinque! Questa volta, gli assassini mafiosi hanno agito  in modo diverso, in  modo che non ce ne accorgessimo subito. Invece di usare "i soliti" dicumarinici topicidi che provocano abbondanti emorragie esterne, hanno usato prodotti chimici che non danno sintomi evidenti, tranne emorragie interne quando è troppo tardi per poter intervenire. Inoltre, i vari veterinari ci hanno solo fatto perdere tempo prezioso e denaro, depistando i veri sintomi.
Per giungere ad oggi, riferisco un fatto DISUMANO accaduto proprio a me. Come ho riferito, LA MAFIA ha dato ORDINE di lasciare morire Brenda, che da un po' di giorni soffre terribilmente. E noi con lei. Pur avendo avuto sei cani (tutti uccisi con topicida, Brenda stessa è stata avvelenata cinque volte, in due case diverse distanti tra loro e a distanza di qualche anno), che abbiamo amato come persone di famiglia, Brenda è stata cresciuta dai nostri genitori e non ha mai abbandonato nostra mamma nemmeno nel breve periodo di malattia (ORDINATA DALLA MAFIA e procurata tramite la collaborazione dei soggetti designati) che l'ha portata alla morte (ORDINATA DALLA MAFIA). Pur di starle accanto si accovacciava sotto il letto. Questo fa capire, come Brenda rappresenti ancora un pezzetto della nostra famiglia, uccisa brutalmente su ORDINI di MAFIA, tramite la gente e i medici.  L'unico legame che ancora ci resta dopo tutta una vita di torture occultate accuratamente.
Ancora oggi Brenda è molto grave, e per far capire la situazione che stiamo vivendo, SU ORDINI DI MAFIA, potrei dire che io e mio fratello possiamo essere paragonati alla pallina del vecchio "flipper": avete presente le vecchie sale giochi dove troneggiava il "flipper"? Ecco, noi due rimbalziamo da un veterinario all'altro alla ricerca della VERA diagnosi, di una VERA assistenza (da notare che siamo costretti ad attendere esami del sangue molto tempo, su ORDINI), di esami attendibili, di cure adatte, di serietà, correttezza e trasparenza! Chiediamo troppo?
Ogni volta riconosciamo i metodi di intromissione mafiosa e dobbiamo allontanarci o veniamo allontanati con arroganza!
Oggi pomeriggio, tentiamo, ancora una volta (pur sapendo come dobbiamo essere trattati ma, non abbiamo scelta!  Quando abbiamo necessità, da qualcuno dobbiamo pur tentare!) e proviamo a prenotare un appuntamento telefonico presso la "Clinica Estense" di Francolino (Ferrara), che include, tra i servizi, visite fuori orario per emergenze.
Non appena entrati nell'ambulatorio, ci riceve il veterinario, presumo di turno, perché non ci ha riferito nemmeno il suo nome.

Il veterinario Marco Biletta, abbiamo scoperto la sua identità e il suo nome dopo una ricerca su Internet, in modo schivo e arrogante, non visita nemmeno Brenda. Gli spieghiamo che sta' molto male e si vede, il respiro è corto e quasi rantolante, vorremmo un parere ma soprattutto una lastra, perché sospettiamo un altro avvelenamento, la pancia è oramai molto gonfia, pensiamo possa trattarsi di un ascite causato dall'accumulo di sangue nell'addome, e il respiro è affannoso e corto, pensiamo causato dalla presenza di sangue nei polmoni. Il veterinario, scorbutico e villano non guarda quasi Brenda, non la fa neanche salire sul lettino per visitarla, ci manda via dicendo che ha UN TUMORE! Vorrei sapere se il vet in questione ha FACOLTA' DA VEGGENTE! Secondo voi che mi state leggendo, è possibile formulare una diagnosi senza quasi guardare il paziente, senza nessun tipo di analisi, senza lastre, ecografie, niente?????
Insomma, ci manda via sgarbatamente! Allora chiedo spiegazione del fatto che SI RIFIUTA DI EFFETTUARE UNA LASTRA! Mi risponde che "lui è il veterinario e FA QUELLO CHE VUOLE"! Per cui "PUO' ANCHE RIFIUTARSI" !
Se non avessi saputo che LA MAFIA è sempre ONNIPRESENTE, avrei pensato che il veterinario era "un balordo" fuori di testa!
Ma le cose peggiorano quando ritengo un MIO DIRITTO poter curare il cane e avere più informazioni possibili per curarla. Quindi, avendo anche una lastra in più: tutto può servire! Indispettito il veterinario della "Clinica Estense" minaccia di chiamare i carabinieri. Si precipita lungo le scale del corridoio e noi attendiamo. Nel mentre, video-registro tutto. Ma lui è molto CONTRARIATO! Ricordo che è DIRITTO di chiunque, per legge, poter videare-registrare quando si tratta di esibire PROVE e quando, chi video-registra è partecipe della video-registrazione. Una volta sceso dalle scale alla sala d'aspetto, come si sente nella registrazione, gli chiedo, di nuovo, il motivo per cui RIFIUTA, CATEGORICAMENTE, di effettuare una lastra a Brenda. Mi risponde che "il vet è lui e decide quello che vuole"!  Poi, mi strappa letteralmente il telefono dalle mani, con cui registravo, e comincia una sequenza DEMENZIALE: il veterinario comincia a picchiarmi piuttosto brutalmente, non riuscivo a liberarmi;  nel contempo mi da degli spintoni, non riuscivo nemmeno a capire dove mi trovavo. Mio fratello, che era con me, ha dovuto intervenire per allontanarlo! Non riuscivo a liberarmi! ERO SOTTO CHOC! Il veterinario sembrava impazzito! Una furia!

Quando entra in azione LA DITTATURA-MAFIA SI VEDE! ECCOME!
Dunque, attendevo i carabinieri, visto che il veterinario diceva di volerli chiamare, ma poi non li chiama!
Allora, decido io di chiamare il 113, polizia. Arrivano due agenti, il tempo passa e il cane sta' malissimo. Spiego agli agenti, insieme a mio fratello Alessandro, l'accaduto, ritenendo giusto denunciare immediatamente il comportamento del veterinario della Clinica Estense. Uno degli agenti mi chiede se ho bisogno di ospedale ma io rifiuto perché so che non ne uscirei viva, viste le precedenti esperienze!
Comunque, chiedo agli agenti la possibilità di effettuare la lastra al mio cane. A parte il fatto di aver preso anche delle BOTTE, ciò che davvero m'importava era una possibilità di aiutare il mio cane!
La situazione mi sembrava davvero pazzesca, un inferno Dantesco. Chiedo ai due agenti della polizia se possono fornirmi il nome e cognome del veterinario perché non intendo lasciar perdere e voglio assolutamente denunciarlo! Mi rispondono che non possono. Allora, chiedo come potrò fare a presentare denuncia, senza un nome: " faccia riferimento al nostro verbale e venga a denunciarlo in caserma"!

Posso dire che mi sembra tutto molto strano?! Avrò DIRITTO di sapere il nome del veterinario che ha RIFIUTATO il suo intervento senza motivo?! Potrò sapere chi mi ha picchiata con tanto accanimento?!....
Concludo, ricordando la terribile esperienza vissuta anche all'Ospedale Degli Animali" in via Zucchini a Ferrara, dove, Brenda, ancora una volta era stata ricoverata più giorni per una piometra e per un altro avvelenamento, confermato anche dagli stessi veterinari, Taricone e Giraldi, titolare. Per spiegare questa situazione, sono costretta a ricordare un altro brutto momento: ricordo che io e mio fratello siamo stati brutalmente sequestrati dallo Stato, senza nessun documento, senza nessun motivo e con gravissimo sopruso, per poi destinarci, separandoci, a due strutture psichiatriche distanti una dall'altra; per cui, non ci siamo più visti per circa un mese e mezzo. Entrambi abbiamo subìto pesantissimi e dolorosi trattamenti imposti per "piegarci" a "PIZZI ED ESTORSIONI e anche per il fatto che non dovevamo parlare di MAFIA! Inoltre, avevamo manifestato al nostro avvocato, l'intenzione di denunciare l'ex- prefetto di Ferrara, Ferri. Questo particolare, sicuramente ha fatto la differenza! Mentre io e mio fratello eravamo stati deportati nei lager psichiatrici, non avendo più i genitori, perché erano stati, da poco, entrambi uccisi in OMERTA', così i nonni, Brenda è stata deportata, a sua volta, al canile comunale di Via Gramicia a Ferrara. Abbiamo capito troppo tardi, che nella sua permanenza al canile è stata trattata con una crudeltà inaudita! E' stata bombardata di ORMONI! Quando siamo tornati a riprendercela, finalmente, l'abbiamo trovata GONFIA come un aerostato, una cosa INGUARDABILE! E questa sequenza di violenze certamente le avrà provocato malattie verificate in seguito. Inoltre, durante la permanenza al canile di via Gramicia, E' STATA PRESA A CALCI !  Tutte queste VIOLENZE le sono state procurate su ORDINI DI MAFIA! E solo per un motivo: costringerci a spendere per poterla curare il più a lungo possibile, in modo da costringere i veterinari ad inserire, ad occultare il "PIZZO"-ESTORSIONE nelle cure costosissime! Ecco perché, in seguito, abbiamo dovuto far operare Brenda all' "Ospedale degli Animali" di Ferrara! Dove è entrata con una piometra, compatibile con trattamenti ormonali non necessari ed esagerati,  e da dove è uscita con la "diagnosi di avvelenamento da dicumarinici" (topicida)!!!!!
Anche all'Ospedale degli Animali, Brenda ha subìto ogni sorta di violenza e dopo aver pagato una cifra molto alta per l'intervento e la degenza, tra l'altro in contanti, ci è stata dimessa con una tale perdita di sangue, con una emorragia così copiosa che avevamo le scale la casa i nostri letti, pieni di sangue!!!!!!!!!!!!   Dopo aver fatto notare ciò, gli stessi veterinari, senza nemmeno curarsene, come fosse stata una cosa "normale", pretendevano pure di operarla una seconda volta!........... Giusto per derubarci un po' di più!!!!!!!!!!
La questione è finita quando abbiamo deciso, io e mio fratello, di riportacela a casa, curandola noi siamo riusciti a bloccare l'emorragia!
E ancora oggi, proprio dalla veterinaria Bertocchi, dove ho portato Brenda, veterinaria della Clinica Europa di Porotto (Ferrara), la quale, dopo visite, analisi, ecografie, ha consigliato una terapia, secondo noi, assolutamente sballata, in quanto non attinente e specifica con una patologia ben determinata ma, allargata a 360 gradi, in pratica, una miscellanea per diverse problematiche, mi sento dire:".... ma non deve essere sempre così PREVENUTA"!...
"NO! NON SONO PREVENUTA!"   "NE SONO CERTA!"


Segue video-registrazione del fatto terribile avvenuto alla Clinica Estense di Francolino (Ferrara).
Video pubblicato su YouTube:    http://youtu.be/byG0DPOGU6M  



VETERINARI E MAFIA.
Proseguimento al Post: "SCONVOLGENTE! OGGI POMERIGGIO SONO STATA AGGREDITA E PICCHIATA DAL VETERINARIO DELLA CLINICA VETERINARIA ESTENSE di Francolino (Ferrara)."
LA MAFIA ORDINA, i cittadini obbediscono!
Riprendo il discorso riguardo al calvario di Brenda, il nostro cane Beagle, martoriata su ORDINI DI MAFIA sino all'estremo.

La sopportazione, l'intelligenza, la bontà, l'allegria, il coraggio, la forza, e la pazienza di questo cane, ci sono stati di monito nel valutare le persone! (...)
Brenda, come tutti i nostri cani (sei), è stata avvelenata più volte, in case diverse e distanti tra loro e a distanza di tempo, quale VENDETTA/RICATTO di MAFIA. Ma non solo: ogni volta che il cane presentava dei problemi di salute, rappresentava automaticamente, una fonte di estorsione per LA (VERA) MAFIA. Nel modo peggiore possibile: utilizzando e obbligando tutti i cittadini, nel caso specifico, i veterinari, a non giungere mai ad una cura definitiva e corretta, depistando i disagi dei nostri poveri cani, procurando loro malattie anziché curarle, chiedendoci, a fronte di tutto questo, compensi molto alti, da trasferire poi, nelle casse della (VERA) MAFIA.
Mio fratello ed io stiamo continuando il nostro pellegrinaggio alla ricerca di un veterinario che possa salvare Brenda: nonostante LA MAFIA, questa volta, sia stata perentoria nell'ordinare di lasciarla morire!
Ho già accennato al fatto terribile accaduto alla CLINICA VETERINARIA ESTENSE di Francolino (Ferrara), dove sono stata picchiata furiosamente dal veterinario. E' accaduto sabato 11 Ottobre scorso, dopo aver rimbalzato come una pallina del flipper da un veterinario all'altro: TUTTI industriati dalla (VERA) MAFIA! Essendo noi sotto estorsione, non abbiamo DIRITTI di nessun genere, nemmeno quelli di poterci curare e di poter avere una assistenza seria e competente, pur pagando compensi altissimi!
Peccato che tra gli articoli della Costituzione Italiana, non abbia MAI letto, che alcuni cittadini non hanno DIRITTI, ma solo DOVERI e in particolare quello di sostentare e alimentare monetariamente LA CRICCA, LA (VERA) MAFIA.
Inizio dicendo che dopo aver sottoposto Brenda, poco tempo fa', alle cure della dott.ssa Ardizzoni, di cui ho già racccontato nel Post precedente, proseguiamo il nostro calvario presso la CLINICA VETERINARIA EUROPA di Porotto (Ferrara). Notiamo anche in questa clinica, l'intervento e l'intromissione della (VERA) MAFIA. Dopo ecografie ed esami del sangue, non siamo convinti della patolgia prospettata. Dopo sei cani avvelenati di continuo e Brenda avvelenata per cinque volte di seguito, a distanza di tempo e di casa, notiamo una sintomatologia comune agli avvelenamenti. La fregatura però, questa volta, sta' nel fatto che, mentre nei precedenti avvelenamenti la fuoriuscita di sangue era esterna, quindi, quasi subito visibile, in questa situazione la copiosa emorragia era interna, per cui, non visibile nell'immediato e prottratta, purtroppo, più a lungo. Dopo i primi sintomi, ci portiamo alla Clinica Europa, dove riscontriamo, appunto, una emorragia molto intensa. Al contempo, dopo aver sentito i loro pareri, che ipotizzano un linfoma, tumore del sangue, faccio presente che Brenda è stata, per un lungo periodo nell'anno 2007, nelle sporche mani della CRICCA mafiosa, essendo stata deportata forzatamente e trasportata al canile di Ferrara di Via Gramicia, dove ha subìto, su ORDINI DI MAFIA, ogni angheria possibile e ogni maltrattamento possibile, che i gestori del canile, come TUTTI gli Italiani nei confronti della nostra famiglia, hanno eseguito! Noi non potevamo intervenire, in quanto, deportati forzatamente e sequestrati a nostra volta: imbottiti di pesantissimi psicofarmaci, quale METODO COERCITIVO per piegare la nostra volontà, ma soprattutto, per impedirci di presentare una denuncia contro il prefetto di Ferrara, dott. Ferri !!!
Mentre mi trovavo ancora SOTTO SEQUESTRO da parte dello Stato, all'ospedale psichiatrico di San Giovanni in Persiceto (Bologna), nella più totale OMERTA' di TUTTI I CITTADINI, in alcune occasioni telefonavo alla referente del canile, signora Cardinali, la quale mi forniva notizie di Brenda e mi raccontava che STAVA BENISSIMO!... Quando, in REALTA', era stata presa a calci e le erano stati praticati trattamenti non richiesti e non necessari, anzi, pericolosissimi per la salute del cane! Brenda, al momento del suo sequestro da parte dello Stato, godeva di ottima salute! Questa signora Cardinali, ipocrita e faccia di bronzo, mi aveva persino chiesto IL PERMESSO di poterle praticare i vaccini solitamente consigliati, visto che noi ci trovavamo braccati e sequestrati!...Voleva forse anche il "permesso" per maltrattamenti? Brenda era stata martoriata e tempestata di ormoni, al punto tale che, quando tornammo a riprendercela, una volta usciti entrambi dai lager ferraresi e bolognesi, siamo rimasti sconvolti, trovandola gonfia come un aerostato! Impressionante! Una volta poi giunti a Mirabello, dopo non poche vicissitudini, Brenda comincia di nuovo a perdere sangue copiosamente. Il vet Mauro Bolognesi con studio a Ferrara, IPOTIZZA una malattia del sangue gravissima, senza specificare di che tipo, togliendoci le speranze di poterla salvare! Eravamo nel 2009! Brenda, ancora una volta, è CONDANNATA dalla (VERA) MAFIA, che ha già provveduto a farla avvelenare con topicida, veleno per topi! Nonostante la gravità, il vet Bolognesi ci prepara una ricetta con una cura PALLIATIVA a base OMEOPATICA! ... Affermando che se non fosse migliorata si poteva TENTARE qualcosa di più, ma senza aspettarsi risultati di guarigione. All'epoca, visto che noi dovevamo essere DERUBATI, come oggi, le analisi del sangue per i nostri cani venivano tutte spedite in Germania !!! Questo escamotàge, permetteva al veterinario di turno, di chiederci costi e spese maggiori. In REALTA', questa sequenza nascondeva truffe e proventi che andavano, e vanno tuttora, alla (VERA) MAFIA! Saranno giunte integre le analisi in Germania? Ammesso che venissero VERAMENTE inviate in Germania!.... Noi, non abbiamo mai avuto modo di conoscere come stavano davvero le cose, attorno a noi ha sempre vissuto l'OMERTA', come ancora oggi!...

Mail per le analisi del sangue dalla Germania presso il vet Bolognesi.

Straniti per la DIAGNOSI del dott. Mauro Bolognesi di Ferrara, ma soprattutto, sconcertati per le cure indicate, decido di chiamare un'amica dei tempi di scuola, veterinaria di Ferrara ma con ambulatorio nella provincia di Bologna, Paola Michelini, la quale, in base alle analisi del sangue di Brenda, provenienti dalla Germania, ipotizza subito una piometra, infezione collegata a cure ormonali persino nei cuccioli! Ed è così che ritorna l'ipotesi di trattamenti ormonali effettuati a Brenda mentre era OSPITE del canile...
Dunque, come mai il dott. Bolognesi (amico di mio fratello per aver prestato insieme il periodo del servizio militare) non ha menzionato "la piometra"?! E come mai curava Brenda, ipotizzando una terribile malattia del sangue, con prodotti omeopatici blandi?! COSA AVEVA ORDINATO LA MAFIA?!
Restiamo poi, sbalorditi, quando lo stesso vet Bolognesi, ci telefonò alle 4.00 della mattina per dirci che Brenda era urgente e che si trattava di piometra!

A cosa era dovuto il suo repentino cambio di diagnosi?!...
Dopo aver visto aggravarsi la salute di Brenda, io Alessandro decidiamo di portarla urgentemente all'OSPEDALE DEGLI ANIMALI di Ferrara, dove, UFFICIALMENTE, Brenda subisce un intervento chirurgico per debellare la piometra. All'OSPEDALE DEGLI ANIMALI di Ferrara, i responsabili veterinari dott. Giraldi e dott. Taricone ci chiedono di trattenere Brenda anche un giorno in più per SICUREZZA!
Chiedo a voi che state leggendo questo Post: "riuscite solo ad immaginare cosa significhi subire un intervento chirurgico con LA (VERA) MAFIA alle costole? Nostre ma anche dei veterinari, i quali AVEVANO OBBLIGO di NON PRATICARE quanto era necessario ma, al contrario, USARLA COME CAVIA per SFRUTTARLA con continui interventi e, di conseguenza, farci pagare intervento dopo intervento, degenza dopo degenza. Almeno, sino a che il povero cane sarebbe stato in grado di poter subìre tutto questo: sino allo sfinimento e alla sua morte!
Infatti, dopo il primo intervento, da cui Brenda ne è uscita in condizioni DISPERATE, presentando una evidentissima e copiosa emorragia, il dott. Taricone (su ORDINI DI MAFIA) ci prospetta un secondo intervento! Alessandro ed io avevamo già capito che LA (VERA) MAFIA aveva impartito ORDINI, soprattutto bastava vedere come la povera Brenda era ridotta! A questo punto, decidiamo di portarcela a casa, anche in queste condizioni! E mentre attendevamo tutti e tre, di portare a termine le pratiche per le dimissioni, la sala d'attesa dell 'OSPEDALE DEGLI ANIMALI era letteralmente tappezzata del suo sangue! La signora delle pulizie tornava regolarmente con straccio e secchio per pulire, mentre altri pazienti cani e i loro familiari, attoniti, assistevano a questo "olocausto canino"!!!

Per i veterinari dell'ospedale degli animali, invece, sembrava ancora TUTTO NORMALE e la frase della MAFIA nel caso specifico è: "non vuoi fare operare un'altra volta il cane? Te lo tieni così! RICATTO-SOPRUSO-TRUFFA e MALTRATTAMENTO! E ancora oggi, non ci spieghiamo perché Brenda è stata operata per una piometra ma nel referto per le dimissioni si riscontra "avvelenamento da dicumarinici"!
Ufficialmente, Brenda entra all'Ospedale degli Animali per una piometra.

Come mai Brenda viene dimessa con un referto che indica "avvelenamento da decumarinici, veleno per topi?!

Comunque, Brenda torna a casa, imbrattando di sangue scale divani letti! Nonostante tutto, ci viene richiesta una cifra complessiva che arriva quasi a 2000 Euro! A conti fatti, non solo non dovevamo pagare, ma avremmo anche dovuto sporgere denuncia! Il problema è che dietro a TUTTI c'è sempre LA MAFIA, per cui, come RICATTO, siamo stati costretti a pagare anticipatamente, pena l'intervento per il cane, inoltre, anche denunciando l'OSPEDALE DEGLI ANIMALI, la nostra denuncia non avrebbe avuto seguito: ho dimostrato in un altro Post su questo Blog, che le nostre tante denunce sono state archiviate e amnistiate... indovinate perché?
"L'Ospedale degli animali" si è prestato a tutto questo su ORDINI DI (VERA) MAFIA!
Seguono fatture pagate all'Ospedale degli Animali: provate a fare un po' di conti e vedrete il totale!
 fattura 1
 fattura 2
 fattura 3
 fattura 4
fattura 5

Una volta a casa, Brenda è stata curata, amorevolmente, da me e mio fratello e abbiamo provveduto a somministrarle farmaci atti a fermare subito la violenta emorragia! Se non fossimo stati tempestivi, Brenda non sarebbe sopravvissuta già allora, nel 2009! E ricordiamoci anche le parole del dott. Bolognesi, che la vedeva morta subito!
Non è finita qui! Dopo qualche tempo, la vet Paola Michelini, in qualità di amica e di veterinaria, viene a visitare Brenda. All'epoca, Brenda era ancora sofferente per i calci che aveva ricevuto al canile di Ferrara e dopo lunghe e costose cure non era ancora ristabilita, aveva ancora gamba e piede che non riusciva a mettere a terra camminando sempre con la gambina piegata su! La veterinaria Paola Michelini era un'amica sin dalle scuole elementari, spesso ci vedevamo per studiare e fare i compiti, poi c'erano i compleanni e le festicciole di ritrovo. E' ancora da allora, che Paola Michelini è industriata dalla (VERA) MAFIA contro di me e mio fratello! e anche oggi come allora, ha sempre lo stesso compito! Dunque, vista la situazione di Brenda riguardo alla gamba da curare, Paola ci prospetta di acquistare, tramite lei, delle pastiglie di dubbia provenienza, senza contenitore, senza posologia, indicazioni terapeutiche, controindicazioni, nulla! Sostenendo di poterle avere solo lei perché portate dall'estero. Prospetta anche la possibilità che Brenda sia costretta ad assumerle per il resto della vita... Sulla base della nostra amicizia, LA (VERA) MAFIA contava ci fossimo fidati di Paola, instaurando così, un "pizzo" continuo, una piccola estorsione continuativa, per tutto il tempo che Brenda fosse riuscita a sopravvivere... Ma torniamo ancora a parlare dell'OSPEDALE DEGLI ANIMALI. In una delle sue visite a casa nostra per Brenda, proprio la dott.ssa Michelini, con fare e voce molto sgarbati, tipico atteggiamento indotto dalla MAFIA, rimprovera me e Alessandro di non aver FATTO PRESENTE, al momento dell'intervento chirurgico praticato a Brenda, presso l'OSPEDALE DEGLI ANIMALI, della presenza, della fuoriuscita di una ERNIA OMBELICALE!
Dunque, per prima cosa Brenda non ha MAI presentato un'uscita dell'ernia prima dell'intervento. E questo è facilmente dimostrabile grazie anche alle tante fotografie scattate nel corso degli anni precedenti l'intervento!
Secondo punto, non credo di dover suggerire io al veterinario sul da farsi!...
Resta il fatto GRAVISSIMO che, di proposito, CHI praticò l'intervento a Brenda, all'OSPEDALE DEGLI ANIMALI, lasciò in uscita un'ernia ombelicale, oramai molto evidente, che comportò poi a Brenda fastidio e pesantezza, dovendosi trascinare e trasportare questa massa molto visibile. Di cosa poi, effettivamente, si trattasse, poteva saperlo solo LA (VERA) MAFIA e CHI ha praticato l'intervento! Credo che un macellaio avrebbe operato meglio! Definire l'OSPEDALE DEGLI ANIMALI una macelleria mi sembra il minimo! Senza contare la credibilità, la professionalità ma anche l'etica umana, delle persone che hanno portato a termine, SU ORDINI DI MAFIA, queste atrocità!
Questa è una foto di Brenda prima dell'intervento chirurgico presso l'Ospedale degli Animali, si nota che non ha nessuna uscita di ernia ombelicale all'esterno.
Questa è una foto di Brenda dopo l'intervento chirurgico. Come si può notare, ho evidenziato nel cerchio colorato di giallo, la presunta ernia ombelicale lasciata in fuoriuscita di proposito, SU ORDINI, nel corso dell'intervento. Nel tempo, è cresciuta sempre di più.

Guardate come è ridotta oggi Brenda proprio nella stessa area dove sopra spuntava l'ernia! La pancia gronda sangue ed è piena di liquido, ma nessuno fa niente per aiutarla e alleviarle gonfiore e respiro faticoso. La stiamo aiutando con diuretici. 

Il fatto è, che LA MAFIA obbliga la gente a commettere personalmente tutto il male verso la nostra famiglia, ma quando è il momento di prendersi la colpa, il fango viene gettato addosso a chi lo ha, effettivamente, posto in essere!
Per cui, a seguito delle nostre rimostranze, LA MAFIA contribuiva, all'epoca, a far diffamare l'OSPEDALE DEGLI ANIMALI come il peggior posto al mondo dove curare il proprio animale da compagnia, diffondendo l'dea che fosse gestito da incapaci forniti di dubbia laurea! Questo significa LAVORARE PER LA MAFIA!
Torniamo ad oggi e torno al fatto che facevo presente alla dott.ssa Bertocchi, titolare della CLINICA VETERINARIA EUROPA di Porotto (Ferrara), le traversie subite all'OSPEDALE DEGLI ANIMALI: lei stessa sostenne che "eravamo capitati dai peggiori"!

Però, nemmeno la CLINICA EUROPA era esente da ORDINI di MAFIA (autorità e politici)!
Infatti, dopo avermi prospettato, per Brenda, la presenza di un linfoma e dopo aver indicato cure a 360 gradi, che andavano bene per un melànge di problematiche, non mi era chiara la situazione emorragica. Per cui, dietro mia insistenza e SU ORDINI DI MAFIA, la dott,ssa Bertocchi effettua "un profilo coagulativo" del cane, consistente nella misura del tempo di protrombina (pt e ptt), giusto per ZITTIRMI riguardo un altro eventuale avvelenamento!
Ogni volta che abbiamo fatto effettuare esami del sangue e analisi a Brenda, non ci venivano mai consegnati. Ci veniva promesso, restavamo d'accordo per un giorno, un'ora, poi venivano sempre diradati, senza nemmeno scusarsi o richiamare. Per la maggior parte degli esami effettuati presso la CLINICA EUROPA, abbiamo dovuto insistere per averli!
A furia di insistere con l'avvelenamento, la dott.ssa Bertocchi della CLINICA EUROPA, questa volta è sollecita ed effettua subito un profilo coagulativo del cane per METTERMI TRANQUILLA!  Secondo me, gli esami non si fanno per "mettere tranquillità" ma per avere più possibilità di mettere a fuoco un determinato problema! Non mi sembra molto professionale la situazione, ma SO che dietro ad ognuna delle persone che frequento per qualsiasi ragione, c'è sempre LA MAFIA, che le pilota e le obbliga a determinati comportamenti nei miei confronti come nei confronti di mio fratello! Riceviamo il risultato del profilo coagulativo e come sospettavo, la sollecitudine mostrata in questa occasione, al contrario dei precedenti esami, mi fa pensare che DOVRANNO PER FORZA risultare nella NORMA, entro i parametri normali, altrimenti, LA MAFIA come può allontanare il sospetto di avvelenamento?!...
Ecco il profilo coagulativo: come pensavo è tutto nelle norma! Questo basterebbe a togliere l'idea che il cane possa aver subìto il sesto avvelenamento.



Ma Allora, ditemi: "Brenda era entrata alla CLINICA EUROPA con una abbondante emorragia interna, aveva le mucose pallidissime e le gengive esangui, come poteva presentare un profilo coagulativo normale?!
Dunque, non potevano essere esami di Brenda! Dunque, FALSI!
Che cosa doveva NASCONDERMI LA CLINICA VETERINARIA EUROPA, su ORDINI di MAFIA?!

Voi, al mio posto, visto l'accaduto, vi fidereste di tutti gli altri esami effettuati? Quanto possono essere attendibili dopo un fatto del genere?! ... Senza contare che abbiamo speso, solo in questa clinica, 260 EURO, più i farmaci, non di aiuto al caso.
Vista la situazione, pur sapendo di avere sempre LA (VERA) MAFIA alle costole, con la forza della disperazione, tentiamo di tornare dal nostro ex-veterinario, dott. Bolognesi, il quale non visita neanche Brenda e ci dice subito che "è piena di tumori che non sopravviverà, e che è meglio non far niente, tanto morirà!..." Mio fratello ed io ci siamo chiesti se, per caso, avesse avuto gli occhi ai "raggi X", per prospettare una simile patologia, senza lastre, senza analisi, senza nemmeno visitarla. In compenso, ci ha chiesto 20 Euro per la visita, senza fattura! E in seguito, 35 Euro per un prelievo di sangue senza effettuare le analisi, poiché le abbiamo consegnate noi presso un laboratorio di analisi a Ferrara. Senza fattura.
Poi, in seguito, si è recato a casa nostra, dietro nostra richiesta, per darci un parere sulle ecografie della CLINICA EUROPA: ci ha chiesto 40 Euro ma non abbiamo saputo niente di preciso, naturalmente senza fattura!
Ieri pomeriggio, sospettando che l'ernia lasciata fuoriuscire dall'addome, di proposito, nel corso dell'intervento chirurgico presso l'OSPEDALE DEGLI ANIMALI, fosse causa di possibili tumori o di una ernia strozzata, siamo tornati dal dott. Bolognesi per effettuare una radiografia. Portiamo Brenda presso l'ambulatorio del vet Bolognesi, il quale effettua la lastra e ci descrive la situazione: fegato molto ingrossato, milza doppia, versamento di liquido visibile anche solo guardando Brenda, che stà malissimo.
Paghiamo 80 Euro, senza fattura, non ci consegna nemmeno la ricetta veterinaria per un diuretico, "tanto, potete comprare il Lasix!" ... stenta persino a consegnarci il cd della radiografia eseguita solo dietro nostra richiesta e senza scrivere nemmeno un profilo diagnostico riscontrato nell'esame! Abbiamo dovuto chiedere ancora, espressamente il cd, altrimenti non ce lo avrebbe consegnato!
Non ho parole!

Cd rilasciato dal vet Bolognesi.

Come mai la lastra effettuata al nostro cane, non viene mai consegnata? PERCHE' LA MAFIA NON VUOLE CHE SIA RESA PUBBLICA?!

Da notare, che sempre per una lastra, sono stata aggredita e picchiata dal veterinario della CLINICA VETERINARIA ESTENSE di Francolino (Ferrara)!
Era sabato 11 Ottobre e il sabato, essendo giorno festivo, non ci sono veterinari che accolgano visite d'urgenza.  Avevamo già portato Brenda da diversi veterinari ma non avevamo ottenuto niente! Nessun aiuto! Perché LA MAFIA non lo permetteva!
Comunque, prendiamo appuntamento telefonicamente presso la CLINICA ESTENSE, visto che gestisce le urgenze. All'ora stabilita ci presentiamo in ambulatorio e mi sento negare la SOLITA lastra! Senza nessuna spiegazione da parte del veterinario! "Il medico sono IO"! NO! IO la lastra non la faccio! In un crescendo di follia pura vuol chiamare i carabinieri: si rifiuta di svolgere il suo lavoro, nega una lastra che poteva essere un elemento in più per diagnosticare, mi strappa il telefono dalle mani e comincia a picchiarmi, al punto che, nonostante mio fratello stesse accudendo Brenda in condizioni disperate, è stato costretto a venirmi a liberare, a distaccare dalla follia di quest'uomo! E proprio costui voleva chiamare i carabinieri?! A quel punto, come ho già riferito nel Post precedente, decido di chiamare io l'intervento della polizia e chiamo il 113. All'arrivo degli agenti, affermo che è mia intenzione denunciare subito questo veterinario ma mi sento rispondere che, non solo non mi possono dare il nome del vet, ma che devo recarmi in caserma, se intendo denunciarlo! Visto che la CLINICA ESTENSE è un posto aperto al pubblico, perché non ho DIRITTO di sapere chi mi ha messo le mani addosso e mi ha rifiutato una lastra?...

L'auto di polizia intervenuta.

La polizia non mi ha dato il nome del veterinario perché lui aveva ricevuto ORDINI "dall'alto" di comportarsi così e soprattutto aveva ricevuto ORDINE di non eseguire la lastra a Brenda! Per cui, non dovevano metterlo nei guai! Inoltre, era mio DIRITTO sporgere denuncia immediatamente, come avevo chiesto ai due agenti, i quali avevano il DOVERE di raccoglierla! Invece, mi è stato indicato di recarmi in caserma, dove avrei dovuto fare riferimento al loro verbale. LA (VERA) MAFIA sa bene che non ci rechiamo più nelle varie caserme a presentare le nostre denunce, viste le brutte esperienze già vissute in questi casi! Per cui, il fatto stesso di costringermi a recarmi in caserma costituisce già un deterrente per dissuadermi dal presentare denuncia verso il veterinario.
Inoltre, è già stato tutto pianificato affinché io non trovi la possibilità di chiedere GIUSTIZIA: andando ad interpellare quello che, da un po' di tempo a questa parte, è il nostro avvocato, mi ha negato ogni tipo di appoggio nel caso il procedimento contro il vet dovesse proseguire: con la scusa che il veterinario della clinica estense sarebbe anche suo cliente, l'avvocato rifiuta di assistermi in un eventuale procedimento-processo!
Tutto già pilotato e programmato! E pure male! Con scuse assurde e infantili!
Ricordo ancora, che sempre lo stesso avvocato, all'epoca della nostra deportazione, nella fattispecie, T.S.O., ovvero sequestro di persona, avrebbe potuto opporsi ma non ha mosso un dito!


Attualmente, Brenda è in cura presso un altro istituto veterinario, nella provincia di Ferrara. Vedremo! Ma sappiamo di non poter sperare, Brenda è già molto grave e soprattutto, con LA MAFIA alle costole, nessuno può svolgere il proprio DOVERE!
Fino ad ora, abbiamo speso più di 800 Euro, senza speranza!


NOTA BENE:

Riguardo all'avvelenamento (il sesto), LA MAFIA, tramite la persona di turno incaricata di portare messaggi, ci ha fatto sapere che Brenda sarebbe stata avvelenata con un erbicida: l'acido2,4-diclorofenossiacetico (2,4-D) e che tutto questo sarebbe avvenuto da tempo. Questo tipo di erbicida provocherebbe il sorgere di linfomi negli animali che inalano questa sostanza o mangiano piante trattate con questo erbicida. Dunque, la diagnosi di linfoma serviva comunque a nascondere l'avvelenamento! E quando il cane morirà, la causa ufficiale, appoggiata da tutti i veterinari industriati, non sarà come al solito per i nostri cani l'avvelenamento da topicida, ormai troppo usato e risaputo, bensì, la crescita di un linfoma, dando la colpa, una volta tanto, al Destino, alla Natura, all'ambiente, che sicuramente non sarà dei migliori ma che nel caso di Brenda non c'entra proprio niente! Perché Brenda è sempre stata avvelenata o fatta ammalare di proposito, per il fatto che la sua famiglia è sotto estorsione! Inoltre, secondo i depistaggi della MAFIA, Brenda avrebbe inalato il veleno. Questo è improbabile perché, come solito, nessun altro animale ne è stato colpito, sebbene altri cani e gatti frequentino il giardino!... Per cui, può solo averlo ingerito oppure può esserle stato somministrato nei pochi momenti in cui, io e mio fratello ci assentiamo da casa! Sì, LA MAFIA entra liberamente in casa nostra quando non ci siamo! Tutte le persone ubbidiscono agli ORDINI e un fabbro impiega un minuto esatto per aprire una porta blindata! Invece a noi, per aprire una porta di cui avevamo perso le chiavi, sono stati chiesti 200 Euro!
Non abbiamo nemmeno pensato di mettere un allarme: avendo tutte le persone a LORO disposizione, ai LORO ORDINI, farebbero disinserire l'allarme al momento giusto!
Vi ho convinti che LA (VERA) MAFIA è sempre dietro a tutti noi?
LA VERGOGNA INFINITA E' CHE TUTTI SI PRESTANO A SIMILI PORCHERIE!




Questa immagine è stata reperita da internet e non è stata creata da me.


OGGI ho la certezza che Brenda non ha un linfoma! E' tutta una farsa-truffa organizzata dalla MAFIA per poterci, ancora, derubare!
Poco fa stavo prendendo contatti via mail con una veterinaria oncologa di fama riconosciuta ma
LA MAFIA, seguendomi costantemente anche su internet, l'ha raggiunta e intimata di non dire altro! Probabilmente, LA MAFIA temeva che l'oncologa potesse scoprire la grande truffa, lo scandalo dei veterinari, nonché esami non corretti e non attinenti realmente alla situazione di Brenda!
LA MAFIA ci sta tenendo IN OSTAGGIO BRENDA: NIENTE "PIZZO" NIENTE CURE!  Per poi portarla a morte certa! La scusa se la sono già preparata! Inoltre, l'emorragia copiosa le è stata provocata di proposito per tenerci in pugno! Tutti i veterinari che abbiamo contattato si attengono agli ORDINI! Purtroppo, su consiglio di un veterinario le abbiamo persino somministrato un farmaco oncologico, di cui non aveva bisogno! La copiosa emorragia, che rappresenta il pericolo immediato, al contrario è sempre stato sottovalutato! perché i veterinari hanno OBBLIGO di tenerla in queste condizioni! VERGOGNA!
LA MAFIA VUOL FARCI CAPIRE CHE SPENDEREMO ALL'INFINITO SENZA RISULTATO! Perché per prima cosa dobbiamo attenerci al "PIZZO" E ALLE ESTORSIONI!
ASSASSINI ! ASSASSINI! ASSASSINI! ASSASSINI! ASSASSINI! ASSASSINI! ASSASSINI! ASSASSINI!

Ho spiegato i sintomi di Brenda alla veterinaria oncologa e questa è stata la sua risposta:


Da:  Laura Marconato   (lauramarconato@yahoo.it)    aggiungiblocca Mostra dettagli
A: "Alessandra Gandini"<
alessandragandini@alice.it>

Gentile signora,
difficilmente il linfoma provoca "una gravissima emorragia interna", a meno che non ci sia rottura d'organo. La Clinica Veterinaria dell'Orologio, di fianco al Centro Oncologico, è un PS 24 ore- se lo desidera, in attesa della visita specialistica con noi, può portarla lì per stabilizzarla, in quanto la stiuazione mi sembra grave e poco chiara.
 

Cordiali saluti,
 
Laura Marconato
DVM, DECVIM-CA (Oncology)
Centro Oncologico Veterinario
via San Lorenzo 1-4
40037 Sasso Marconi (BO)
..................................................................................................................................................

Il problema è che nessuno può attenersi alla VERITA', impedendo a Brenda di salvarsi!  VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!

AGGIORNAMENTO:
27 OTTOBRE 2014 ore 6,14.
LA MAFIA CI HA UCCISO ANCHE L'ULTIMO CANE: L'ULTIMO VETERINARIO MARCO MARZOLA, dell'omonima clinica veterinaria di Ro' Ferrarese, CHE AVEVA ATTUALMENTE IN CURA BRENDA, SU ORDINI DELLE AUTORITA', TUTTE, CI HA NEGATO UNA SACCA DI SANGUE URGENTE, CHE AVEVA GIA' DA TEMPO, E CHE POTEVA FARE ANCHE MOLTO PRIMA, MA, SU ORDINE, HA DOVUTO PORTARE AVANTI, SINTANTO DA FAR MORIRE IL CANE!
BRENDA ERA DISSANGUATA, E' MORTA TRA MILLE ATROCI SOFFERENZE, SENZA RESPIRO PERCHE' NON AVEVA PIU' EMOGLOBINA.  E IL CUORE HA CEDUTO, PERCHE' E' STATA LASCIATA TROPPO TEMPO CON UN RESPIRO CORTISSIMO E AFFANNATO.
MARCO MARZOLA SAPEVA BENE CHE SAREBBE MORTA SE AVESSE ASPETTATO TROPPO A DARLE SANGUE!

STIAMO CHIAMANDO IL DOTT. MARZOLA MA NON RISPONDE NEMMENO AL NUMERO DELLE EMERGENZE, IL CHE E' MOLTO STRANO... HA ORDINE DI NON RISPONDERE? NON ASPETTAVA ALTRO CHE FINISSE! IL DOTT. MARZOLA POTEVA ANCHE MONITORARLA IN AMBULATORIO CERCANDO DI SALVARE LE FUNZIONI VITALI SENZA FARLA ATTENDERE COSI' A LUNGO. INOLTRE, CI HA CHIESTO COMPENSI ESAGERATI PER PORTARCI A MORTE CERTA IL CANE!

TUTTI I VETERINARI HANNO UBBIDITO AGLI ORDINI RICEVUTI E PER QUESTO MOTIVO NESSUNO DI LORO HA FATTO QUELLO CHE DOVEVA ESSERE FATTO IN MODO CORRETTO!


TUTTE LE AUTORITA' CHE LAVORANO PER I POLITICI SONO I NOSTRI ESTORSORI DIRETTI ED E' LORO IL COMPITO DI FARCI MORIRE.
QUANDO AVRANNO UCCISO ANCHE ME E MIO FRATELLO AVRANNO FINITO DI DERUBARCI!


NOTA BENE:
VOGLIO FAR PRESENTE CHE MIO FRATELLO ALESSANDRO E' UNA PERSONA MERAVIGLIOSA, HA TENTATO DI FARE TALMENTE IL POSSIBILE, CHE, DOPO AVER CHIESTO AL VETERINARIO MARZOLA SE POTEVA ORGANIZZARE UNA TERAPIA DI URGENZA PER MANTENERE ALMENO LE FUNZIONI VITALI, IN ATTESA DELLA SACCA DI SANGUE, E IN MODO DA NON LASCIARE SOFFRIRE IN MODO COSI' TERRIBILE BRENDA, SENTENDOSI RISPONDERE DAL VETERINARIO CHE NON ERA ATTREZZATO PER FAR QUESTO, ALESSANDRO SI E' RECATO SUBITO IN FARMACIA A COMPRARE UNA BOMBOLA DI OSSIGENO, E SABATO SERA, IO E MIO FRATELLO LE ABBIAMO DATO UN PO' DI RESPIRO!
IL DOTT. MARZOLA E' TITOLARE DI UNA CLINICA MOLTO ORGANIZZATA, NON ERA IN GRADO DI FARE ALMENO QUESTO?

PRENDETE ESEMPIO DI COME LE COSE FUNZIONANO IN ITALIA!
QUESTO E'   "IL SISTEMA"  ITALIANO!

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI.


"SE LE AUTORITA' E I GOVERNANTI FOSSERO STATI ONESTI E PULITI, LA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI NON AVREBBE MAI AVUTO UN INIZIO! E CERTAMENTE NON AVREBBE AVUTO UN SEGUITO ANCORA OGGI!"

LINK:

"AGGIORNAMENTO IMPORTANTE! INAUDITO! "YOUTUBE" MI OBBLIGA A TOGLIERE UN VIDEO-DOCUMENTO IMPORTANTE: AVREI VIOLATO LA PRIVACY DEL VETERINARIO CHE MI HA AGGREDITA E PICCHIATA! INAUDITO!" 

Clikka sull'immagine:
http://famigliagandini.blogspot.it/2014/12/aggiornamento-importante-inaudito-mi.html
http://famigliagandini.blogspot.it/2014/12/aggiornamento-importante-inaudito-mi.html

giovedì 14 febbraio 2013
TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI di FERRARA.
 (I PARTE)

http://famigliagandini.blogspot.it/2013/02/tutta-la-verita-sulla-vicenda-della.html

giovedì 2 maggio 2013
TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI di FERRARA. (II PARTE)
URL:

http://famigliagandini.blogspot.it/2013/05/tutta-la-verita-sulla-vicenda-della.html

Giovedì 22 marzo 2012
TRATTAMENTI FORZATI. FATTI INGNOBILI E GRAVISSIMI COPERTI DA OMERTA' !!!
URL:

http://famigliagandini.blogspot.it/2011/08/trattamenti-forzati-fatti-ignobili.html


mercoledì 15 maggio 2013
LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI!
http://famigliagandini.blogspot.it/2013/05/la-giustizia-e-uguale-per-tutti.html

Link di riferimento:

TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI di FERRARA.
(II Parte).  giovedì 2 maggio 2013
http://famigliagandini.blogspot.it/2013/05/tutta-la-verita-sulla-vicenda-della.html


domenica 8 luglio 2012
COMUNICATO URGENTE: ANCORA UN ALTRO AVVELENAMENTO PER IL NOSTRO CANE! OGGI!
http://famigliagandini.blogspot.it/2012/07/comunicato-urgente-ancora-un-altro.html


domenica 22 aprile 2012
MAIL INVIATE ALL' ORDINE DEI VETERINARI ! E LA TOTALE CRUDELTA' DI TUTTI I CITTADINI!
http://famigliagandini.blogspot.it/2012/04/mail-inviate-all-ordine-dei-veterinari.html


sabato 21 aprile 2012
OGGI E' IL COMPLEANNO DI BRENDA: UN CANE SOTTO ESTORSIONE!
http://famigliagandini.blogspot.it/2012/04/oggi-e-il-compleanno-di-brenda-un-cane.html


lunedì 31 ottobre 2011
SEI CANI BARBARAMENTE - UCCISI - !!! Avvertimenti di MAFIA !
http://famigliagandini.blogspot.it/2011/10/sei-cani-barbaramente-uccisi.html


venerdì 11 ottobre 2013
TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA". PARTE IV (4).
http://famigliagandini.blogspot.it/2013/10/tutta-la-verita-sulla-vicenda-della.html


venerdì 5 ottobre 2012
NUOVE MINACCE MAFIOSE E RIFLESSIONI PERSONALI.
http://famigliagandini.blogspot.it/2012/10/nuove-minacce-mafiose-e-riflessioni.html


mercoledì 8 ottobre 2014
CHI E' IL VERO "BASTARDO"?!
http://famigliagandini.blogspot.it/2014/10/chi-e-il-vero-bastardo.html

Nessun commento:

Posta un commento